Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 182

Italian Supernovae Search Project

(http://italiansupernovae.org)

Dopo aver vissuto un gennaio scoppiettante con ben tre scoperte italiane targate tutte ISSP, l’ultimo mese ci ha riportato spietatamente con i piedi per terra. Purtroppo infatti febbraio è stato decisamente avaro di scoperte al punto che nessuna è stata messa a segno dai team italiani.

Non che ci sia da stupirsi (anche se ultimamente i team italiani hanno nel loro paniere numerosissime scoperte), è qualcosa da mettere sempre in conto: a volte capita per via delle avverse condizioni meteo, che ci costringono a tenere a riposo i nostri strumenti, nonostante il nostro pensiero sia sempre tra le stelle; altre volte, più facilmente, si manca il momento giusto per scoprire quegli eventi tanto ricercati, lasciando l’onore e l’emozione della scoperta a qualcun altro.

Se seguite assiduamente questa rubrica, saprete quale emozione regali la scoperta di una supernova, quel piccolo puntino luminoso che improvvisamente e inaspettatamente appare sulle immagini di quelle numerose e bellissime galassie che periodicamente i “cacciatori di supernovae” controllano ma nel contempo ammirano. Potrete comprendere meglio ciò che proviamo e soprattutto potrete scoprire come andare alla ricerca di questi affascinanti ed estremi eventi cosmici, leggendo lo speciale “A Caccia di Supernovae” pubblicato su Coelum Astronomia 208. Scoprirete anche che gli astrofili, nonostante la dura concorrenza dei programmi automatizzati di scansione del cielo, hanno ancora un ruolo importante in questa ricerca scientifica, contribuendo in modo significativo alla conoscenza di questi fenomeni celesti.

Quindi, nella rubrica di questo mese, in assenza di scoperte italiane, proseguiamo con il ciclo di interviste ai primi dieci scopritori amatoriali di supernovae al mondo.

SUPERNOVAE

A cura di Fabio Briganti e Riccardo Mancini

a

Un febbraio molto avaro…

Intervista a Jack Newton

di Fabio Briganti e Riccardo Mancini

Il personaggio che andremo a conoscere in questo numero è il canadese Jack Newton numero 2 della Top Ten, nato il 13 agosto 1942 a Winnipeg, Manitoba, in Canada. Nel periodo estivo, da aprile a ottobre, Jack vive a Osoyoos, British Columbia, in Canada, mentre nel periodo invernale da novembre a marzo si trasferisce in Arizona negli U.S.A.

182

Coelum Astronomia

Quando è iniziata la tua passione per l’astronomia?

All’età di 13 anni ottenni la mia prima fotografia astronomica per dimostrare ai compagni di scuola che avrei potuto immortalare i crateri sulla Luna con un piccolo telescopio da 2 pollici. Dal