Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 146

146

Coelum Astronomia

Alla Scoperta del Cielo dalle Costellazioni alle Profondità del Cosmo

La Coppa

di Stefano Schirinzi

II Parte

Nella Storia e nel Mito

Nome: Coppa

Nome Latino: Crater

Genitivo: Crateris

Sigla Internazionale: Crt

Leggi la I Parte

Clicca qui!

Il cielo delle tiepide serate primaverili rappresenta una grande finestra sull’Universo extragalattico. La lontananza della Via Lattea, infatti, riduce il numero di stelle e polveri che filtrano la luce proveniente da lontanissimi “universi-isola” sparsi qua e la nel Cosmo. Non solo: gran parte delle stelle visibili a occhio nudo non giacciono sul piano galattico, bensì appartengono al cosiddetto alone, quella porzione della nostra galassia dalla caratteristica forma sferoidale che avvolge e interseca il disco, popolata da stelle non proprio giovani e dalla massa non grande.

La diretta conseguenza di questa particolarità è che gran parte delle stelle che popolano il cielo

di primavera

presentano una luminosità apparente media non elevata. È questo il caso di una piccola e antica costellazione: la Coppa.