BEAUTE MAGAZINE Sept - Oct 2013 - Page 27

Pin Up, se sfogliamo il vocabolario troviamo la seguente definizione: giovane donna dotata di un tipo di bellezza particolarmente procace. Ragazza dalla bellezza vistosa e provocante, la cui immagine viene riprodotta su cartoline, calendari o rotocalchi, spesso appuntati o incollati sulle pareti di ambienti, sulla faccia interna delle ante di armadietti spogliatoio, o all’interno della cabina di guida di automezzi pesanti, il termine Pin Up, infatti, in inglese, significa letteralmente “da appendere”.

Le Pin Up fanno la loro comparsa in un’epoca in cui la società imponeva un certo tipo di look e atteggiamento, specialmente per le donne. Il pudore e la morale erano fondamentali, e la femminilità fortemente repressa.

La loro nascita segna un punto di svolta per il mondo femminile, esse infatti rappresentano uno spiraglio di libertà ed indipendenza in una società patriarcale. Possiamo, quindi, affermare che le Pin Up costituiscano un gradino della storia del femminismo.

Pelle di porcellana, eyeliner nero, labbra e unghie rosso fuoco, capelli cotonati, sguardo malizioso, spiccata femminilità, queste sono le principali caratteristiche di una vera Pin Up. Una donna affascinante, consapevole della propria bellezza, che non ha bisogno di scoprirsi troppo per essere sensuale e attrarre l’universo maschile.

L’abbigliamento è infatti adatto ad accompagnare le curve, mettendo in mostra sapientemente i punti giusti con un effetto vedo-non-vedo che, però, non sfocia mai nella volgarità. Frequenti sono le immagini di Pin Up con addosso solo lingerie e collant, con le gonne sollevate dal vento oppure con le spalline cadenti.

Il make up è sempre curato ed evidente, ma non eccessivo; i capelli, neri, biondi, o rossi, sono acconciati con precisione, cotonati, arricciati e decorati con fiori e nastri colorati.

La principale caratteristica di una Pin Up è però quella di mantenere sapientemente l’equilibrio tra sensualità e buongusto, tra bellezza e dolcezza, tra innocenza e malizia.

Dopo dive come Marilyn Monroe, Rita

Hayworth, Betty Grable e Sophia Loren, ai giorni nostri il fenomeno Pin Up sta vivendo una nuova epoca d’oro.

Dita Von Teese, Adele e Christina Hendricks rappresentano le nuove icone di un look retrò, ma dal sapore ancora attuale che permette a donne di ogni forma ed età di mettersi in gioco, di mostrare la propria sensualità e femminilità, anche, e soprattutto, in un periodo storico in cui l’esibizionismo la fa da padrone.

Beauté, September - October 2013 27