Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 152

Crater II, il debole gigante

Poco a nordest, posta nei pressi del confine con la costellazione del Corvo, c’è η Crt. Lontana 251 anni luce, splende di magnitudine +5,17, si tratta di una gigante bianca di tipo A1III. L’area posta subito a sud della congiungente ζ e η Crt ha portato, in tempi recenti, alla scoperta di una nuova galassia nana sferoidale a bassa luminosità superficiale, Crater II. Lontana 380 000 anni luce dalla Terra, è in orbita attorno alla Via Lattea: ciò ne fa membro effettivo del Gruppo Locale di galassie. L’oggetto è stato individuato al VLT Survey Telescope dell’European Southern Observatory (ESO) in Cile nel gennaio 2016. Estremamente debole, possiede un diametro di circa 7.000 anni luce, risultando quarta in ordine di grandezza tra le galassie satelliti della Via Lattea – dopo la Grande Nube di Magellano, la Piccola Nube di Magellano e la Galassia Nana Ellittica del Sagittario, motivo per il quale si è guadagnato il soprannome di “il debole gigante”! La bassa luminosità superficiale spiega la difficoltà nel poterla identificare. Le stelle che la compongono hanno un’età compresa tra i 9 e gli 11 miliardi di anni e hanno una bassa metallicità, circa 60 volte inferiore a quella del Sole.

Coelum Astronomia

152

Una bella immagine della galassia NGC 3597 ripresa dal Telescopio Spaziale Hubble. Crediti: NASA/ESA/HST.